domenica 7 marzo 2010

RIFLESSIONI A RUOTA LIBERA

Vorrei fare una riflessione sulle regole ed il buon senso:
- le regole sono per definizione stupide... vengono fatte per regolare il comportamento delle persone su alcuni temi ritenuti importanti... ma per forza di cose sono generiche, rigide e non potranno mai contemplare tutte le sfumature dei casi che possono capitare nella vita... sono in questo senso inumane.
- le regole possono essere più o meno stupide, più o meno ragionate e ponderate, nella forma così come nei loro effetti... un buon legislatore è maggiormente in grado di ottenere il risultato che si è prefisso con una norma, con il minor numero di strascichi ed errori... sono in questo senso molto umane.
- le regole sono altresì necessarie, chi di noi vive tutti i giorni una vita reale, sa benissimo che l'animo umano può essere avido, ingiusto, prevaricatore oltre ogni limite di sopportazione... l'agire di un singolo può essere di grandissimo danno per un altra persona, per la collettività e per se stesso medesimo... sono in questo senso base di ogni convivenza sociale.
- il buon senso invece dovrebbe far parte (chi più chi meno) della maggior parte delle persone le quali, facendo tesoro della vita di tutti i giorni, dovrebbero aver sviluppato la coscienza del buon padre di famiglia, del bravo cittadino... in modo da capire quello che è giusto, sbagliato... ma soprattutto di come l'agire e le scelte portano sempre come conseguenza un risultato, che non sempre coincide con quello che si intendeva raggiungere.

Ora io faccio un appello al buon senso: perché le liste non erano valide? perché sono state portate in ritardo?

E' accertato, o comunque c'è il fortissimo sospetto che questi errori siano dovuti a mala fede, al disprezzo di ogni regola di chi le ha redatte, modificate, falsificate. Perché ci sono i video di Milioni che armeggia con le schede mentre un altro gli suggerisce di non farlo li davanti a tutti, perché far firmare persone morte significa farlo in malafede ed in barba a qualsiasi regola.

Bene, tutto questo non è accettabile ed ogni azione che va nella direzione di sanare, giustificare e rendere normale un simile atteggiamento è un'azione di eversione, un attentato alla società civile.

QUESTO E' QUANTO STA SUCCEDENDO, UN ATTO EVERSIVO !!!

Ecco perché c'è tutto questo canaio intorno ad una cosa che, mascherata bene, può sembrare semplicemente ragionevole.
Posta un commento